sabato 29 settembre 2012

'Fashion Plate'...dalla Provenza

Ho ricevuto in regalo da mia madre questo meraviglioso quadro. E' stato acquistato da un 'brocante' in Provenza e sul retro c'è la scritta 'Le Follet'.  So che era una rivista di moda molto famosa, una delle più antiche di Parigi considerata uno strumento prezioso per quanti studiano e si interessano alla storia della moda. La rivista è stata pubblicata  settimanalmente dal novembre 1829 al 1871. 'Le Follet' era un 'Parisian fashion plate magazine'  ovvero una rivista che utilizzava la pubblicazione di figurini per mostrare le stoffe e il loro  impiego. Questo metodo era molto in voga tra il 19° e 20° sec. soprattutto tra gli addetti al mestiere che avevano la possibilità di vedere stoffe ed impiego prima di avviare la cucitura. Si diffuse principalmente in Inghilterra ed in Francia. Negli anni successivi, con  l'avvento della fotografia i figurini non furono più prodotti. 
Credo che il quadro sia autentico, se qualcuno ne sa qualcosa in più mi dica pure, sono sempre curiosa di apprendere nuove cose! Grazie:)

Creazione "Le Follet"

La scritta sul retro / Written on the back


I received as a gift from my mother this beautiful picture. It was bought by a' brocante 'in Provence and on the back is the inscription' Le Follet '. I know it was a very famous fashion magazine, one of the oldest in Paris considered a valuable tool for those studying and interested in the history of fashion. The magazine was published weekly from November 1829 to 1871. 'Le Follet' was a 'Parisian fashion magazine plate', a magazine that used the publication of figures to show the fabrics and their use. This method was very popular in the 19th and 20th century, especially among workers because they had a chance to see and use fabric before to start sewing. Spread mainly in England and France. In the following years, with the advent of photography figurines were no longer produced.
I think that the picture is authentic, if someone knows something more to tell me as well, I'm always curious to learn new things! Thank you :)


martedì 25 settembre 2012

Cena dell'Equinozio d'Autunno 2012



Ho scelto per la serata un menù con prodotti di stagione. Sapori e profumi e colori dell’autunno, della terra e delle civiltà contadine.
Per l’addobbo della tavola ho utilizzato foglie sparse, piccole zucche, funghetti decorativi, centrotavola autunnali, tovaglioli a tema e musica celtica in sottofondo.

Infine il menù con piatti tipici della tradizione celtica ed irlandese. Posso dire che il risultato è stato più che soddisfacente!
Ingrediente principale l’amicizia, immancabile nelle serate da trascorrere in compagnia. E ai miei amici voglio ringraziare per aver partecipato e condiviso questa mia ennesima ‘GB passion!:)’
Questo è il menù stampato e messo sul tavolo principale, liberamente tradotto dall’italiano all’irlandese dal Google translator! (Spero non ci siamo delle inesattezze!!:))

Equinozio d’Autunno
22 Settembre 2012

Pinzimonio
Snámh
Zuppa del contadino
Anraith Tír
Pane al vino e noci
Arán, fíon agus cnónna
Stufato alla Guiness
Stew Guinness
Patate del fattore
Prátaí fachtóir
Legumi misti
Glasraí Measctha
Noci fresche
Gallchnónna
Frutta di stagione
Torthaí na Séasúr
Whisky Cake
Scones

Per le ricette ho consultato internet con una libera 'interpretazione' ! Quelle tipicamente irlandesi sono tratte  da un libro di cucina comprato a Dublino un paio di anni fa.

Pinzimonio
Verdure crude tagliate a bastoncini: finocchi, peperoni, ravanelli, sedano e carote
Per intingere: Olio con sale e limone e Panna acida realizzata con la panna da cucina (il tipo più liquido) e l’aggiunta di limone fresco.

Zuppa del contadino
1 cipolla piccola – sedano - 1 carota – olio extravergine – brodo vegetale – pancetta - orzo – farro – grano (circa 1 kg di cereali per 12 persone) - crostini
Tritare la cipolla e la carota e mettere a soffriggere con il sedano ed olio. Dopo un po’ aggiungere la pancetta e lasciar cuocere per pochi minuti.  Aggiungere il brodo vegetale (preparato con un ‘dado’ fatto in casa). Al bollore aggiungere i cereali stando bene attenta alle varie cotture (con l’aiuto del timer è molto semplice). Ultimare la cottura con un po’ di olio a crudo , una spolverata di formaggio e servire con crostini (meglio se fatti in casa!).

Pane al vino e noci (fatto con la macchina del Pane)
Gli ingredienti sono:
(l'ordine è quello con cui li ho inseriti nella macchina)
140 ml di acqua
140 ml di vino rosso
1,5 cucchiaini di sale
1/2 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaio abbondante di olio
400 gr. farina bianca
50 gr farina di segale
2,5 cucchiaini di lievito in bustina per pane e  pizza.
Al beep della macchina ho aggiunto circa 60 gr. di gherigli di noce
Programma base o ‘Pane bianco’.
Questo pane non cresce molto a causa del vino ma vi assicuro che è davvero di buon sapore!

Stufato alla Guiness (tipica birra irlandese)
1 kg di polpa di vitello magra – 1 cipolla  - 1 carota – circa 50 gr di burro – pancetta – 750 ml di Guiness – sale – noce moscata – pepe.
Gattugiare una cipolla e una carota, e far soffriggere con il burro. Mettere il sedano, lasciar insaporire e dopo una paio di minuti aggiungere la carne e  farla rosolare a fuoco vivo da tutti i lati rigirando continuamente.
Una volta rosolata la carne coprirla con la birra, mettere sale e la noce moscata. A questo punto occorre lasciare cuocere per circa 2 ore e mezza a fuoco lento. La ricetta prevedeva di lasciar riposare almeno mezza giornata, io non ne ho avuto il tempo ma il risultato è stato comunque ottimo!

Patate del fattore
Patate – burro salato – erbe miste
Le tipiche patate irlandesi vengono cotte al forno con tutta la buccia e poi servite con burro salato. Io per praticità e mancanza di tempo le ho cotte al forno sbucciate con l’aggiunta di  erbe miste e burro salato.


Whiskey Cake
Circa 100 gr di uva passa (la ricetta prevede il doppio!) – succo 1 limone e buccia grattugiata – 150 ml di whiskey irlandese (o altro) - 175 gr di burro (o margarina) – 175 gr. di zucchero di canna – 175 gr. di farina (ho usato la manitoba) – 2 cucchiaini di lievito per dolci – un pizzico di sale – 3 uova – zucchero a velo.
Lasciare a bagno l’uva passa nel whiskey e nel succo di limone.
Nel frattempo sbattere il burro con lo zucchero fino a creare una crema soffice e spumosa. Mettere la farina il lievito e un pizzico di sale. Aggiungere il rosso delle uova mentre a parte montare gli albumi a neve ferma.
Aggiungere l’uva passa, whiskey ed infine gli albumi montati a neve ben ferma. Mescolare dolcemente per far incorporare il composto.
Imburrare una tortiera, versare il tutto e lasciar cuoce a nel forno ventilato per circa 40/45 minuti a 170/180 gradi.
Una volta sfornata la torta farla raffreddare su una griglia e spolverarla con zucchero a velo! E’ buonissima!!:)

Scones (dolci tipici della tradizione irlandese e scozzese)
75 grammi di burro – 225 farina auto lievitante – un opizzico di sale – 50 grammi di zucchero superfino – 1 uovo – latte.
Mescolare il burro con la farina e il pizzico di sale. A parte unire l’uovo sbattuto con il latte ed aggiungere ¾ all’impasto. Deve risultare un impasto morbido. Stenderlo su di un piano leggermente infarinato e tagliare gli scones di circa 5 cm di altezza con un bicchiere capovolto. (io ho creato delle palline che ho leggermente schiacciato con le mani)
Infine spennellare con il composto di latte e uovo rimasto.
Infornare per circa 10 minuti nel forno a 180 e poi girarli e lasciarli cuocere per altri 5 minuti.
Questa è una ricetta semplice. Possono essere preparati anche con l’aggiunta di uva passa o gocce di cioccolato!


mercoledì 19 settembre 2012

Tavola d'autunno/Fall setting table

Qualche semplice idea per decorare la nostra tavola autunnale...
Ingredienti: foglie, piccole zucche, cartoncino per segnaposto, fiori e un po' di fantasia...!!














domenica 16 settembre 2012

Torte/Cakes

Belle, semplici e soprattutto buone...queste sono le recenti dolci creazioni preparate dalla mia amica Katia!

Beautiful, simple and above all good ... these are the latest sweet creations prepared by my friend Katia!

Torta di compleanno/Birthday Cake
 
Torta di anniversario/Anniversary Cake
Torta di AnniversarioAnniversary Cake


Torta di compleanno/Birthday Cake


sabato 15 settembre 2012

Pane fatto in casa/Home bread

Adoro fare il pane in casa! Il profumo è caldo e avvolgente capace di rievocare sensazioni diverse! Tutto dipende dagli ingredienti e dall'amore con il quale si mescolano...e dalla mia macchina del Pane!! 
Passo così dal pane dal sapore speziato con curry...noce moscata.. a quello dal sapore più delicato con erbe miste...timo, erba cipollina, basilico...maggiorana...oppure semplicemente pane bianco oppure integrale, di segale, al grano saraceno. 
Spesso aggiungo peperoni, ottimo quello con i broccoli...funghi...e sensazionale è quello dolce al latte che i bimbi mangiano a colazione! Per non parlare poi di quelli tipici delle tradizioni del nord arricchiti con semi vari tipo papavero...zucca...finocchietto...oppure fiocchi di cereali....insomma ce ne per tutti i gusti!:) 
E' difficile per me fare un pane uguale a quello fatto in precedenza perché cambio di frequente le dosi e la tipologia di farina impiegata: uso molto la '0' meno la '00' e quando la trovo anche la '2' (per dirla semplice il numero rappresenta la macinazione raffinazione del pane). 
Sono molti anni che mi diletto, ho appreso un po' di trucchi del mestiere, non ho mai fatto fatto fotografie perché in tutta onestà pensavo che non interessassero a nessuno ma navigando sul web mi sono ricreduta! E così da oggi inizio a pubblicane un po'...
Queste che vi mostro è il pane al vino e noci che ho fatto stamane. E' una ricetta di stagione tipica invernale ma va bene anche di questi periodi. Secondo me ottima per accompagnare legumi, zuppe, secondi a base di carne ma anche formaggi vari! Provate!



Gli ingredienti sono:
(l'ordine è quello con cui li ho inseriti nella macchina)

140 ml di acqua

140 ml di vino rosso
1,5 cucchiaini di sale
1/2 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaio abbondante di olio
400 gr. farina bianca
50 gr farina di segale
2,5 cucchiaini di lievito in bustina per pane o pizza.
Al beep della macchina ho aggiunto circa 60 gr. di gherigli di noce

Questo pane non cresce molto a causa del vino ma vi assicuro che è davvero di buon sapore!

Fatemi sapere...:)

venerdì 7 settembre 2012

Tea Time in my doll house

Anche nelle mie case di bambole non si rinuncia all'ora del té!
Even in my doll's house at five o'clock it's time for tea!

Miss Jane doll house

Al secondo piano, nel salone, le graziose signore sono pronte per una tazza di té. Qual miglior modo di trascorrere un pomeriggio in compagnia?

The living room
On the second floor, in the living room, the lovely ladies are ready for a cup of tea. What better way to spend an afternoon in the company?

Tea time in the living room
A breve le foto di tutta la casa...!:)
Soon I will publish other photos of the house ...!:)